Fai da te: la guida su come fare lo stucco veneziano

A partire da tempi antichi, l’uso della calce ha permesso la realizzazione di finiture di pregio che hanno trovato il loro definitivo compimento nello stucco veneziano.

Si tratta di un abbellimento architettonico e decorativo che ha reso soprattutto gli interni di Venezia unici nel mondo. Come si può fare lo stucco veneziano?

Il fai da te si può affrontare senza troppe complicazioni, anche se si consiglia sempre di rivolgersi ad un esperto del settore, come imbianchino Milano.

Cos’è lo stucco veneziano

Lo stucco veneziano è un impasto che si presenta come una miscela densa e gelatinosa. La pasta da stendere si ottiene in diversi modi. Gli ingredienti di base sono i seguenti: grassello di calce, la polvere impalpabile di marmo, l’olio di lino cotto, la colla vegetali, il pigmento.

La parete sulla quale andrà ad applicarsi lo stucco veneziano deve essere risanata in maniera consona, per ottenere una superficie liscia e compatta. Altrimenti se così non fosse, la superficie irregolare determinerebbe l’utilizzo di una quantità eccessiva di stucco. L’applicazione del prodotto prevede diverse fasi.

Si parte dall’applicazione del primer, poi si stende il primo strato di stucco veneziano. L’importante è non lasciare creste, le passate possono avere direzioni diverse ma stessa lunghezza. Dopo aver lasciato asciugare il primo strato, potrebbe occorrere un giorno intero, si passa la seconda mano. Dopo questa seconda passata e sua asciugatura, si procede alla terza mano.

Prima che quest’ultima passata secchi, avviene la ferratura dello stucco, tramite vigorose passate di americana, in parallelo alla parete. Al termine si applica la cera e si lucida il tutto con un panno.

La colorazione dello stucco veneziano

Per quanto riguarda le colorazioni, la calce agisce smorzando notevolmente le tinte, in quanto essa è basica.. E’ dunque necessario servirsi di ossidi che non mutano sotto questo effetto. In generale i vantaggi dello stucco sono notevoli.

L’eventuale effetto lucido si determina con una lucidatura a secco, dopo l’ultima mano. I vari effetti, come ad esempio quello marmoreo, permettono di giocare con lo stucco, così da ottenere pareti uniche. La possibilità offerta da questo tipo di decorazione è ampia e può andare incontro alle esigenze più disparate.

Lo stucco veneziano è idrorepellente, è ignifugo, non attira la polvere ed è anche un ottimo antimuffa. In definitiva sarà un imbianchino professionista a fare la differenza circa la manualità della stesura, si può effettuare il fai da te ma è opportuno esercitarsi prima su pannelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *